ᐅ Il miglior deodorante del 2020: La nostra opinione completa!
Prodotti

ᐅ Il miglior deodorante del 2020: La nostra opinione completa!

Il miglior deodorante del 2020 – Sintesi dei test, confronto e consigli per l’acquisto

Troverete qui :

Un riassunto dei migliori test di deodoranti da riviste autorevoli con i diversi vincitori, oltre a informazioni, consigli per l’acquisto, consigli per l’acquisto, confronti e molto altro ancora per aiutarvi a trovare l’articolo ideale per le vostre esigenze.

L’umidità sgradevole sotto le ascelle, le macchie di sudore e gli odori sgradevoli, molte persone sono afflitte dalla sudorazione. Non solo d’estate, quando le temperature aumentano, ma anche quando fa più fresco, molti uomini e donne soffrono di eccessiva sudorazione nella vita di tutti i giorni.

Deo Spray, Deoroller, Deo Stick o Deocreme, la scelta di prodotti che promettono aiuto è ampia. Il nostro riassunto sul miglior deodorante del 2020 vi aiuta a sapere quale deodorante o antitraspirante è meglio per il vostro corpo contro la sudorazione intensa.

Al lavoro, in viaggio o a contatto con diverse persone, un deodorante fantastico vi offre un rimedio affidabile contro le macchie di sudore e l’odore del corpo e vi assicura un comfort totale nella tua pelle.

Ecco i 3 migliori deodoranti del 2020:

Deodorante e antitraspirante

Anche se i deodoranti e gli antitraspiranti sono spesso confusi come gli stessi prodotti, c’è una discrepanza tra le due varianti dovuta all’esistenza di ingredienti diversi.

Deodorante

Si applica principalmente sulla pelle sotto le ascelle, in quanto è qui che compaiono più spesso i cattivi odori dovuti ai numerosi ghiandole sudoripare. Lo scopo di un deodorante è quello di coprire gli odori sgradevoli dei profumi e di ridurre la formazione di odori da parte dei microrganismi per mezzo di sostanze antimicrobiche.

Antitraspirante

I componenti di un antitraspirante riducono la formazione di sudore, perché le ghiandole sono temporaneamente serrate o bloccate quando il prodotto viene applicato sulla pelle.

Qual è il miglior deodorante?

Sia durante lo sport, con temperature calde, per divertimento o nella vita di tutti i giorni, la traspirazione è una funzione naturale del corpo, che può essere importante ma che purtroppo può anche essere fastidiosa. Ecco perché il miglior deodorante è necessario nella vita di tutti i giorni. Per trovare il deodorante ideale, ci sono diversi punti da considerare.

Prima di acquistare il miglior deodorante, è necessario porsi le seguenti domande:

  • Se il deodorante è antitraspirante…
  • Se è necessario un prodotto speciale per la pelle sensibile
  • Se i deodoranti a base di alcol, alluminio o colonia sono adatti al mio uso
  • Se il deodorante non solo maschera gli odori, ma elimina anche i batteri responsabili della loro formazione, allora il deodorante non solo maschera gli odori, ma elimina anche i batteri responsabili della loro formazione.
  • Se il deodorante per le persone è unisex o deve essere usato da tutti
  • Se il deodorante è facile da applicare e i principi attivi vengono assorbiti rapidamente in modo che non rimangano residui sui vestiti.

La scelta può sempre essere basata su preferenze personali. Tuttavia, il miglior deodorante dovrebbe proteggere dai cattivi odori e dall’umidità sotto le ascelle e allo stesso tempo non irritare la pelle.

Pertanto, non si dovrebbe semplicemente usare il deodorante più economico, ma prestare attenzione alla compatibilità della pelle, all’impatto e all’applicazione. Il test del deodorante può aiutarvi ad ottenere il prodotto migliore per le vostre esigenze.

Deo e alluminio

Alcuni prodotti del test di deodorazione contengono cloridrato di alluminionoto anche come cloruro di alluminio. Si tratta di sali di alluminio che, a contatto con il corpo umano, restringono i pori della pelle e riducono così la formazione di sudore.

È l’uso di sali di alluminio che determina in particolare l’antitraspirante, che può essere particolarmente efficace come deodorante contro la sudorazione intensa. In questo modo si può ottenere un effetto fantastico per ridurre al minimo la traspirazione ed evitare così l’umidità sotto le ascelle e gli odori sgradevoli.

Tuttavia, alcuni utenti temono che l’uso di prodotti contenenti alluminio possa permettere all’alluminio di entrare nel corpo e causare problemi di salute. Sul Web si possono trovare vari concetti che il cloruro di alluminio potrebbe promuovere il cancro al seno o il morbo di Alzheimer.

Tuttavia, non esistono prove o studi scientifici conclusivi a sostegno di questa tesi. Chiunque voglia fare a meno dei deodoranti contenenti alluminio può assicurarsi che il deodorante utilizzato non contenga composti di alluminio come il cloridrato di alluminio o il cloruro di alluminio.

Troverete le informazioni corrispondenti sui diversi deodoranti su questo sito nei rapporti di prova dei diversi prodotti deodoranti.

La storia del miglior deodorante

La storia del deodorante inizia nelantico EgittoIn passato, lo sfregamento di oli profumati sulla pelle era un modo comune per combattere gli odori sgradevoli del corpo. Oltre agli oli vegetali, minerali come Tschermigit sono stati usati anche per migliorare l’odore del corpo. Qui, è principalmente il vecchia Cina che ha praticato questa variante.

E’ stato solo alla fine del XV secoloCon la professionalizzazione della produzione di acqua di Colonia in Francia, si sono avuti altri sviluppi che hanno avuto un’influenza anche sui processi di produzione dei deodoranti.

In 1833Il fisiologo ceco Jan Evangelista Purkyne ha finalmente trovato lo scopo delle ghiandole sudoripare umane, che ha portato alla produzione di deodoranti utilizzando principalmente inibitori di umidità e disinfettanti.

Il primo deodorante paragonabile ai prodotti attuali nel test del deodorante risale a 1888. Il deodorante con il nome MUM è stato creato negli Stati Uniti da un inventore sconosciuto sulla base di un unguento di zinco ed è considerato il primo deodorante commerciale. Alla fine del 1940il primo bastoncino a punta di sfera è stato creato con la crema deodorante.

Nel corso degli anni 1960Molti deodoranti sono stati creati come deodoranti spray grazie alla creazione della bomboletta spray. E’ stato solo negli anni 1980 che il gas propellente e il suo impatto negativo sullo strato di ozono ha portato la gente a ripensare i bastoncini deodoranti e i deodoranti roll-on.

I deodoranti a base di cloridrato di alluminio o di cloruro di alluminio si sono recentemente guadagnati la reputazione di essere nocivi per la salute e persino cancerogeni. Ma non esistono studi concreti che possano provare tali legami.

Oggi, deodoranti e antitraspiranti sono disponibili in molte varianti uniche.

Criteri di acquisto : È possibile confrontare e valutare la gamma del miglior deodorante in base ai seguenti fattori

Di seguito vi mostreremo i criteri che potrete utilizzare per confrontare e valutare i deodoranti. In questo modo vi sarà più facile avere una visione d’insieme e scegliere un prodotto adatto e vantaggioso.

  • Profumo
  • Alluminio

Qui di seguito potete leggere quali sono i diversi criteri e perché ha senso per voi acquistare un prodotto sulla base di questi criteri o meno.

Profumo

Per quanto riguarda i profumi, offriamo una gamma completa sia per uomini che per donne:

  • Fleuri
  • Orientale
  • Citric
  • Aromatico
  • Boscoso
  • (e molti altri a seconda della marca)

Molti deodoranti rilasciano il loro profumo non appena chi li indossa inizia a sudare.

Alluminio

Se l’alluminio è contenuto, i deodoranti sono generalmente chiamati antitraspiranti perché assicurano che le ascelle rimangano sterile.
L’alluminio è contenuto anche nei cristalli deodoranti, l’elenco dei componenti contiene spesso l’espressione “…”.allum“, che contiene anche composti di alluminio.

Poiché l’alluminio è spesso accusato di causare il cancro al seno o la demenza, l’Istituto federale tedesco per la valutazione dei rischi raccomanda che un adulto non consumi più di un milligrammo di alluminio per chilogrammo di peso corporeo alla settimana.

Cosa bisogna sapere sui deodoranti

Storia dei deodoranti

All’epoca esistevano sotto forma di bagni profumati. Un’altra variante era l’argilla friabile, che non veniva usata per aumentare l’odore del corpo, ma per trattare le infiammazioni o per prevenire il sanguinamento delle ferite.

Deodorante fatto in casa

La tendenza del fai da te non si ferma nemmeno ai deodoranti, quindi troverete molte ricette sul web, sia che vogliate fare uno spray o una crema deodorante.

Una crema è un po’ più facile da preparare, quindi è probabilmente l’opzione migliore per il tuo primo lavoro. Prima di tutto, avrete bisogno di bicarbonato di sodio per uso alimentare (bicarbonato di sodio Funcakesdisponibile nei supermercati tra 3 e 4€.), che può essere utilizzato nel deodorante come neutralizzatore di odori.

In questo caso, la sostanza portante rimane mancante, nel caso di una crema, il grasso di cocco non salato è adatto qui, che si prende cura anche delle ascelle.

Questo può essere conservato in una scatola vuota o in un bicchiere, preferibilmente in frigorifero, poiché anche il grasso di cocco può iniziare a sciogliersi a temperatura ambiente.

Usare il miglior deodorante della zona genitale?

La zona intima è molto sensibile, per cui è opportuno astenersi dall’utilizzare il deodorante quotidiano per questa zona, poiché sono presenti alcoli che irritano inutilmente la pelle. Questo può rendere più vulnerabili alle malattie e in genere può portare a un odore molto sgradevole.

Ma ci sono deodoranti appositamente progettati per la zona intima che si possono usare senza esitazione.

Come ci si libera di un deodorante vuoto?

I deodoranti vuoti possono essere semplicemente riposti nel cestino o in un sacchetto giallo per un corretto smaltimento.

Ma se nella scatola c’è ancora del contenuto, il contenitore è considerato un rifiuto pericoloso e si consiglia di portarlo al più vicino centro di riciclaggio.

Formazione di macchie con deodoranti

Purtroppo si tratta di un inconveniente, che tuttavia appare relativamente spesso, perché la maggior parte delle macchie si sviluppa attraverso i sali di alluminio o di zinco, che spesso sono contenuti nelle ossa.

Quando lo spray o il roll-on è penetrato correttamente, le macchie bianche poco attraenti possono facilmente apparire sui vestiti. Ma questo dovrebbe scomparire dopo il lavaggio senza problemi.

Le macchie gialle sono formate dall’interazione di sudore, alluminio e grasso corporeo e si trovano spesso su indumenti assorbenti come il cotone. In questo caso è molto utile uno smacchiatore applicato prima del lavaggio.

0 0 voter
Évaluation de l'article

You may also like...

S’abonner
Notifier de
guest
0 Commentaires
Inline Feedbacks
View all comments